Panoramica grammaticale della lingua lingala

Forme derivate del verbo

Da un verbo semplice si possono derivare altri verbi con significati diversi. Esempio: dal verbo kolela: piangere, si forma kolelisa: far piangere.

Queste forme derivate si ottengono inserendo un infisso, particella inserita all'interno di una parola, più esattamente fra la radice e il suffisso finale.

La forma passiva

La forma passiva esprime l'idea di essere fatto. Si ottiene con l'infisso am, che per l'armonia vocalica può diventare em.

Esempi di verbi passivi
Forma semplice Forma passiva
lingala italiano lingala italiano
kobomba nascondere kobombama essere nascosto/a
kosala fare, fabbricare kosalema essere fatto, essere fabbricato/a
kobota partorire, mettere al mondo kobotama nascere, essere partorito, essere messo/a al mondo

La forma applicativa o preposizionale

La forma applicativa o preposizionale esprime l'idea di fare per, fare al posto di. Si ottiene con l'infisso el.

Esempi di verbi applicativi
Forma semplice Forma applicativa
lingala italiano lingala italiano
kobina danzare kobinela danzare per, in onore di qualcuno
koyiba rubare koyibela rubare qualcosa a qualcuno
kotinda inviare kotindela inviare qualcosa a qualcuno
kofuta pagare kofutela pagare qualcosa per qualcuno

La forma contraria-statica

La forma contraria-statica esprime l'idea di esistenza al contrario dell'idea espressa dal verbo semplice. Si ottiene con l'infisso u, prima di una consonante, opp. w, prima di una vocale.

Esempi di verbi contrari-statici
Forma semplice Forma contaria
lingala italiano lingala italiano
kokanga chiudere kokangwa essere aperto

La forma contraria

La forma contraria esprime l'idea contraria al verbo semplice. Si ottiene con l'infisso ol.

Esempi di verbi contrari
Forma semplice Forma contaria
lingala italiano lingala italiano
kofunga chiudere kofungola aprire
koziba ostruire kozibola aprire

La forma causativa

La forma causativa esprime l'idea di far fare. Essa si ottiene con l'infisso is.

Esempi de verbi causativi
Forma semplice Forma causativa
lingala italiano lingala italiano
kolela piangere kolelisa far piangere
kobanga aver paura di kobangisa far paura, spaventare
kokota entrare kokotisa fare entrare, introdurre
kovanda essere seduto/a kovandisa far sedere

Quando la forma causativa segue la forma contraria ol.

Esempi di verbi contrari-causativi
Forma semplice Forma contraria Forma causativa
lingala italiano lingala italiano lingala italiano
kotamba kotambwa kotambwisa far muovere, guidare (un'automobile)
kotamba kotambola passeggiare kotambolisa portare una persona a passeggio

La forma reciproca

La forma reciproca si ottiene con l'infisso an. Esprime l'idea di diventare o arrivare allo stato espresso dal verbo semplice. Con un soggetto singolare può essere tradotto in italiano con un passivo, un statico opp. un riflessivo. Con un soggetto plurale è generalmente un reciproco.

Esempi di verbi reciproci
Forma semplice Forma reciproca
lingala italiano lingala italiano
kobala sposare qualcuno kobalana sposarsi con qualcuno
kokuta incontrare qualcuno kokutana incontrarsi con qualcuno
kotala guardare qualcuno kotalana guardarsi con qualcuno

Introduzione

Grammatica


Il swahili


©Nino Vessella, 2003-.
Diritti riservati.Nessuna parte può essere riprodotta, in qualsiasi forma o mezzo, senza citare la fonte.
Ĉiuj rajtoj rezervitaj.Neniu parto povas esti reproduktita, en kiu ajn formo au per kiu ajn metodo, sen mencii ĉi tiun fonton.
Haki zote zimehifadhiwa.Hairuhusiwi kunakili sehemu yoyote bila kuitaja asili yake hii.
All rights reserved.No part may be reproduced, in any form or by any means, without mention of this source.